“AIUTIamo imprese e persone per chi vive nel bisogno”

Civilmarket, insieme a due associazioni che lavorano nel mondo della disabilità e del riconoscimento dei diritti dei più fragili (Egalitè e Vita 21 Enna), promuove una raccolta di fondi e di beni di prima necessità a favore di chi l’epidemia ha reso ancora più in difficoltà.

Come poter contribuire? In tanti modi…

Le donazioni vengono destinate a diverse realtà: Comunità di Sant’Egidio, a Roma, Missione Speranza e Carità, a Palermo, Hope, ad Enna, INTERSOS a Roma e Foggia e Arcobaleno, a Milano che da anni si occupano di dare sostegno a chi si trova nel bisogno.

spesa-sospesa-3

CON LA SPESA SOSPESA

Puoi donare beni di prima necessità acquistando una spesa sospesa con prodotti di qualità messi a disposizione dalle nostre aziende. Sarà nostra premura coordinare le spedizioni perché giungano a destinazione nel modo più veloce possibile.

L’origine di prodotti sospesi

Una volta a Napoli, nel quartiere Sanità, quando uno era allegro, perché qualcosa gli era andata bene, invece di pagare un caffè ne pagava due e lasciava il secondo caffè, quello già pagato, per il prossimo cliente.
Il gesto si chiamava “il caffè sospeso”. Poi, di tanto in tanto si affacciava un povero per chiedere se c’era un “sospeso”.
Era un modo come un altro per offrire un caffè all’umanità.

[Luciano de Crescenzo]

Oggi, noi di AIUTIamo, la stesso gesto lo proponiamo per offrire qualcosa in più del caffè.

acquisto-solidale

CON L’ACQUISTO SOLIDALE

Acquistando un prodotto su Civilmarket, il 10% dell’importo sarà donato al progetto dall’azienda presso cui hai acquistato.

donazione-liberale-aiutiamo

CON LA DONAZIONE LIBERALE

A prescindere dagli acquisti vuoi fare una donazione? Qui l’Iban di un conto corrente apposito per questa operazione. Usufruendo del beneficio fiscale per le donazioni alle organizzazioni del Terzo settore

Inserisci nella causale di bonifico: “Donazione liberale al progetto aiutiamo” indicando anche a quale città destinare la donazione.

Il conto è intestato dall’associazione Vita 21 Enna

I nostri partner

News

santanna-today

2 maggio 2020

arcidiocesi-di-palermo-1

29 giugno 2020

blog-sicilia

29 giugno 2020

covid-ideale-336x173

17 luglio 2020

Il Progetto e gli Attori

L’imprenditoria attenta al sociale e il Terzo settore, insieme, per suscitare la condivisione di risorse con chi l’emergenza sta mettendo in grave difficoltà: i poveri, i più fragili, i disabili. E attraverso associazioni già inserite nel territorio, già operanti e con una storia nota.

Civilmarket
Un portale che accoglie aziende ad alto tenore etico, attente all’ambiente, rispettose dei propri dipendenti e delle comunità locali, che agiscono nella legalità. Le aziende, per ogni acquisto, donano il 10% ad associazioni, anch’esse presenti nel portale denominato “Acquisto Bene per Fare del Bene”.

Associazione Egalitè, con sede in Roma www.egalite.org
Ha fra i suoi scopi quello di condividere iniziative utili e concrete atte a contrastare e mitigare le diseguaglianze, soprattutto quelle che colpiscono le persone più vulnerabili, per ragioni socio-economiche, ambientali e di salute o disabilità.

Associazione Vita 21 Enna www.facebook.com/vita21enna
Ha fra i suoi obiettivi quello di dare sostegno alle persone che vivono una disabilità, in particolar modo la sindrome di Down, e di contribuire a costruire comunità inclusive.

Missione di Speranza e Carità – Fratel Biagio – Palermo

La Missione di Speranza e Carità nasce nel 1991 sotto i portici della Stazione Centrale della città di Palermo ad opera di fratel Biagio Conte, Missionario laico.
Il carisma della Missione è l’accoglienza e il donarsi ai poveri delle città ovvero a tutti quelli che rimangono indietro e ai margini della società indifferente.
La Missione oggi accoglie circa 1100 tra uomini, donne e bambini nelle sette comunità che nel corso degli anni sono sorte dalla ristrutturazione di ruderi recuperati in città e in provincia ed aiuta circa 80 famiglie in difficoltà.
Vive di provvidenza e in parte del frutto del lavoro dei fratelli nei campi affidati.
Negli ultimi anni Fratel Biagio, dopo aver ricevuto la grazia a Lourdes di camminare di nuovo, sta percorrendo migliaia di chilometri a piedi incontrando gente di diverse nazioni. Un pellegrinaggio di penitenza, in cui il missionario porta a tutti un messaggio di pace e speranza.

Hope APS – Associazione di Promozione Sociale – Enna

Associazione di Promozione Sociale
Giovani della città di Enna, dai valori e principi cattolici che hanno deciso di creare un’associazione senza scopo di lucro, il cui fine è donarsi al servizio del prossimo attraverso attività di solidarietà civile, culturale e sociale, volte alla promozione e all’aggregazione in particolare delle giovani generazioni e delle famiglie e anche attraverso opere caritatevoli.
Il logo è una sintesi dei principi cristiani che i giovani MGF ( Movimento Giovanile Francescano) hanno posto a fondamento delle loro attività: la croce quale fonte della fede, la scritta HOPE-Speranza, il cuore da cui muove la carità, ispirati al testo paolino di 1Cor 13,13: “Ora dunque rimangono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità. Ma la più grande di tutte è la carità!”.

Comunità di Sant’Egidio – Roma

cse-300x200
cse-10

Sant’Egidio è una Comunità cristiana nata nel 1968, all’indomani del Concilio Vaticano II, nota per il suo lavoro con i più poveri e in situazioni di grave povertà. .
I poveri sono i fratelli e gli amici della Comunità. L’amicizia con chiunque si trovi nel bisogno – anziani, senza dimora, migranti, disabili, detenuti, bambini di strada e delle periferie – è tratto caratteristico della vita di chi partecipa a Sant’Egidio nei diversi continenti.
La consapevolezza che la guerra è la madre di ogni povertà ha spinto la Comunità a lavorare per la pace, proteggerla dove è minacciata, aiutare a ricostruirla, facilitando il dialogo là dove è andato perduto. Il lavoro per la pace è vissuto come una responsabilità dei cristiani, parte di un più ampio servizio alla riconciliazione ed alla fraternità che si sostanzia anche nell’impegno ecumenico e nel dialogo interreligioso nello “Spirito di Assisi”.

Associazione Arcobaleno – Milano

logo-colore-definitivo
arcobaleno-1

L’Associazione nasce quasi per gioco su iniziativa di un gruppo di giovani con il Mundialito, torneo di calcio che nei primi anni Ottanta coinvolge 24 squadre di altrettante nazionalità. Un’occasione in cui studenti e lavoratori, giunti a Milano da tante parti del mondo, si trovano sullo stesso campo da gioco a vivere momenti di fraternità. L’Associazione si propone di diffondere la cultura del dialogo e dell’unità tra i popoli, la cui essenza sta nella seguente frase di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari: “Amare la patria altrui come la propria”.
Arcobaleno opera immersa nel vivo dei problemi di relazione, convivenza e integrazione; per questo vuole essere una realtà dinamica e aperta cogliendo esigenze e suggerimenti dall’esterno. Cerchiamo quindi di conciliare l’immediatezza e imprevedibilità del bisogno quotidiano con una programmazione essenziale e strutturata, che dia luogo per lo più a interventi non episodici ma a lungo termine.
L’Associazione si pone come punto d’incontro tra persone di diversa provenienza, per un dialogo che faciliti la scoperta e la crescita dell’altro con le sue particolarità etniche, culturali e religiose:
“L’associazione ha scopi esclusivamente sociali e umanitari e si rivolge alle comunità etniche, al fine di realizzare attraverso l’accoglienza, il dialogo e i rapporti fra gruppi e culture diverse, la fratellanza universale.” (Art. 2 Statuto Associazione Arcobaleno).
La distribuzione di generi alimentari è una delle attività consolidate dell’Associazione Arcobaleno grazie alla viva collaborazione con il Banco Alimentare e Siticibo ed arricchita di recente anche dalla partnership con BD. Ad oggi l’Associazione Arcobaleno raggiunge ca. 250 nuclei familiari che chiedono il nostro aiuto per alimenti e beni di prima necessità mensilmente.

INTERSOS – Foggia e Roma

intersos-foggia

INTERSOS è l’organizzazione umanitaria italiana e indipendente in prima linea per aiutare le vittime di guerre, violenze e disastri naturali.
Dal 1992, e attualmente in 16 Paesi del Mondo, gli operatori INTERSOS portano soccorso in contesti di emergenza alle popolazioni colpite, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili, come donne e bambini. Forniscono assistenza sanitaria, beni di prima necessità e ripari d’emergenza. Soddisfano bisogni primari come il diritto al cibo, all’acqua, alla salute e all’educazione.
Ogni individuo ha il dovere di aiutare le persone in condizione di bisogno e sofferenza senza alcuna distinzione o discriminazione di razza, genere, fede religiosa, nazionalità, appartenenza etnica o di classe. Guidata da questo principio, INTERSOS basa la sua azione sui valori della solidarietà, della giustizia, dell’uguaglianza dei diritti e delle opportunità per tutti i popoli, del rispetto delle diversità, della convivenza, dell’attenzione ai più deboli e indifesi.
INTERSOS pone sempre al centro delle attività il valore e la dignità dell’essere umano. Per questo coinvolge sin da subito la popolazione locale nelle attività, valorizzando le capacità della popolazione ed eliminando gradualmente la dipendenza dall’aiuto esterno. La relazione con le popolazioni è fondata sull’ascolto, il dialogo, il confronto, la partecipazione.

0

Start typing and press Enter to search

×

Benvenuto!

Clicca sotto per avviare la chat con WhatsApp Civilmarket o scrivici una mail a:

info@civilmarket.org

× Possiamo aiutarti?